Perché l’euro ha bisogno di politiche redistributive. La proposta di Philippe Van Parijs

Le recenti strategie messe in atto dalla BCE per stabilizzare l’euro, come anche le nuove richieste provenienti dalle “periferie” europee per politiche economiche oltre l’austerità, rendono attuale più che mai la domanda circa i cambiamenti necessari affinché l’unione Philippe-Van-Parijs per Demostenemonetaria ritorni a essere un elemento di integrazione e non rappresenti, come è ormai nell’immaginario di molti, un gioco in cui in pochi ci hanno guadagnato ed in molti perso.

Confrontando le caratteristiche dell’Eurozona con l’unione monetaria statunitense basata sul dollaro, Philippe Van Parijs ha proposto una strategia da lui stesso definita “quasi-americana” per la moneta unica europea. Una strategia che richiede un incremento significativo dei trasferimenti compensativi tra gli stati europei. La sua proposta consiste in un eurodividendo da distribuire periodicamente a ciascun residente europeo e finanziato attraverso una quota dell’imposta sul valore aggiunto. Continua a leggere

Anno Primo. Un bilancio e tanti progetti

 

L’inizio di un nuovo anno è sempre tempo di bilanci e nuovi propositi. È stato così anche per Demostene che lo scorso 30 gennaio si è riunito in assemblea per scambiarsi riflessioni e idee per l’anno appena cominciato e fare il punto della situazione di quanto già realizzato da Luglio a Dicembre 2014.Insieme

Ciò che la relazione del presidente e gli interventi dei soci hanno reso chiaro è che, con le poche risorse a disposizione si è riusciti davvero a fare tanto. Continua a leggere

Un pomeriggio di riflessione sulla pace

Pace movimento in-attivoNella giornata di Lunedì 29 Dicembre 2014 ore 16.30 presso la Sala Flora di Palazzo
Imperiali, DEMOSTENE Centro Studi per la promozione dello Sviluppo Umano terrà un Convegno dal titolo

“PACE: MOVIMENTO IN-ATTIVO?
Critica, Riflessione e rilancio del Movimento per la Pace”

Si tratta di un evento particolarmente importante Continua a leggere