Building Intercultural Competences: Dibattito sulle competenze interculturali

In che misura l’interculturalità influenza la nostra mente? Le persone hanno percezioni, stereotipi e aspettative diverse sul mondo che ci circonda; queste inevitabilmente influenzano i nostri atteggiamenti e i nostri comportamenti. Ne parleremo il 25 febbraio alle 17.00. Durante l’evento ci confronteremo sull’importanza di sviluppare competenze Interculturali per comprendere e gestire l’interculturalità nell’ambiente di lavoro. Ascolteremo varie testimonianze tra cui quella di Adelaide Strada, cooperante che da oltre 10 anni lavora con ONG in Paesi in Via di Sviluppo. Per accedere all’Evento basta cliccare su questo link https://join.skype.com/kzJLoDbZKRXc 

Disponibile la Piattaforma Click Clever

La Social Education “è l’educazione necessaria per abitare in modo corretto, sicuro, felice e senza rischi, l’ambiente dei social network” (Rosa Giuffrè). E’ un concetto che si riferisce soprattutto agli adulti o in maniera più precisa, al Tardivo Digitale (o immigrato digitale), espressione coniata da Marc Prensky, scrittore statunitense, consulente e innovatore nel campo dell’educazione e dell’apprendimento.

Il tardivo digitale”, è una persona cresciuta senza tecnologia e che la guarda tutt’oggi con diffidenza e/o manifesta un senso di inadeguatezza nell’uso delle nuove tecnologie. Continua a leggere

Facciamo chiarezza: quattro parole su Reddito di Cittadinanza e dintorni

UBI it's forwarddi Emanuele Murra 

Dopo l’exploit alle urne del M5S l’argomento onnipresente in ogni trasmissione politica è diventato il reddito di cittadinanza, sia nella proposta di legge già definita durante la scorsa legislatura dal movimento, sia nel “rilancio” fatto da Beppe Grillo sul suo blog di un reddito come diritto di nascita. Sebbene entrambe queste proposte si fregino nel linguaggio comune della dicitura “reddito di cittadinanza”, si tratta di misure molto diverse.

Continua a leggere

MY LECCE EXPERIENCE: la testimonianza della coordinatrice internazionale di “Restorative Cirlces”

14711315_557021274491087_4731088296100563363_oCome già presentato sul nostro sito, DEMOSTENE Centro Studi è partner del progetto Restorative Circles for Citizens in Europe che ci vedrà protagonisti, insieme ai partner di altre quattro nazioni europee, durante il prossimo anno.

Lo scorso ottobre abbiamo avuto l’onore di dare avvio alle attività del progetto organizzando e ospitando il training iniziale dei 27 facilitatori chiamati a guidare i Circles nei prossimi mesi. 

Di seguito riportiamo la testimonianza di Boroka Ganyu, che ha voluto raccontarci in poche righe cosa è stato per lei, coordinatrice internazionale del progetto, incontrarsi tutti insieme a Lecce e, dopo i lunghi mesi di contatti online, poter scambiare due parole dal vivo e lavorare fianco a fianco per cinque intensissimi giorni. 

Continua a leggere

L’insostenibile grandezza del Nord del mondo

di Emanuele Murra

Chi, guardando da bambino ad una mappa del mondo, magari quella appesa nella propria scuola elementare, non è rimasto meravigliato nel vedere quanto grande fosse la Russia? Nei mappamondi “politici”, che caratterizzano ogni stato con un colore diverso, la Russia produce un monocolore da far impallidire il mosaico degli stati europei, ma che non ha rivali neanche nei paesi asiatici che si trovano al suo confine meridionale.

La Russia, una nazione più grande dell’Africa intera! Un’estensione che insieme al Canada e agli Stati Uniti raccoglie praticamente la metà delle terre emerse.

Proiezione di Mercatore in Google maps

Proiezione di Mercatore in Google maps

Forse saranno ora gli adulti a meravigliarsi di aver inconsciamente introiettato sin da bambini un’immagine del mondo completamente sbagliata. Continua a leggere